Sparkling Night | Be sparkle on #newyearseve

Buongiorno #myhipsteristas!
Come stanno andando queste vacanze tanto attese? E ora un’altra fatidica domanda.. cosa farete a Capodanno? :p Sappiamo bene che molte di voi non ne hanno ancora la minima idea, e purtroppo anche noi siamo sature, ma vogliamo però proporvi degli outfit lucenti per accendere la vostra #newyearseve
Dai top con paillettes a mini dress, dal rosso all’oro, questi sono sicuramente i colori più gettonati! Ma noi vogliamo farvi vedere come anche il verde, il blue e l’argento possono darvi luce e farvi sentire delle vere top model, e perchè no.. anche il color bronzo, attualissimo e sempre chic!

MAKE UP
Per il make up? Osate con qualche sparkle in più, illuminate il vostro sguardo e non dimenticatevi una bella dose di mascara! Non avete proprio idee? ClioMakeUp fa al caso vostro!

 

CAPELLI
Ed i capelli? Che ne dite di raccoglierli in un messy bun davvero in? Oppure.. una piega mossa, con onde voluminose come Bélén? Scegliete la vostra acconciatura preferita e buttatevi nella notte più magica di sempre!
c9585bcc47f35870c56cd2828f515cb8

OUTFIT – NEW YEAR’S EVE
Direttamente dal nostro Polyvore, tantissime idee outfit! Quale preferite?

 

Vi auguriamo una serata ricca di gioia e divertimento e buon fine anno!
Xoxo,
S/ & M_
@Serena Lorusso@Mariantonietta Corleto

COME ELIMINARE I CHILI DI TROPPO? // Appuntamento con la nostra Nutrizionista!

Siamo assolutamente liete ed entusiaste di avere il privilegio di pubblicare su my HIPsteria i preziosi consigli della Dott.ssa Improta! Oggi lasciamo spazio a lei con questo suo nuovo post e facciamo tesoro dei suoi suggerimenti!

#withlove
S/ & M_ // @Serena Lorusso – @Mariantonietta Corleto

________________________________________________________________

Non c’è nutrizionista che tenga di fronte alla fatidica richiesta dei pazienti: “ Mi faccia perdere i chili presi durante le vacanze!”
Tutta la fatica per arrivare alla prova costume in perfetta forma viene rimpiazzata delle meritate vacanze e al via libera con gelati, pizze, aperitivi in spiaggia, cene,  grigliate, superalcolici a suon di musica e per finire rimpatriate intorno a grandi tavole imbandite per salutare gli amici dell’estate. L’arrivo di settembre ci lascia alle spalle giornate e notti indimenticabili per fare spazio ad una bella pancia piena e a tanti buoni propositi. Ma…non tutto è perduto!
Ecco per voi alcuni consigli per affrontare al meglio il recupero dei chili presi:

1) Prima cosa da fare è purificarsi. Quindi via libera con frullati e centrifugati antiossidanti fatti di verdura (sedano,spinaci) e frutta fresca (mirtilli,mele,pompelmo,limone) ricchissimi di antociani e tannini dalle proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

ff8c5c3e2381fd2ba291adef767ca5cc

2) Preferire sicuramente pasti proteici che oltre ad aumentare il senso di sazietà stimolano l’ipertrofia muscolare e aumentano la combustione del grasso grazie all’attivazione della termogenesi.

525f4bec23c9b2cf0f4ebca8becb281b

3) Sostituire i carboidrati semplici a rapido assorbimento con i carboidrati complessi a lento assorbimento e quindi: cereali integrali come riso,farro,orzo,avena e bulgur che mantengono bassi i livelli di insulina riducendo l’attivazione della liposintesi ossia la trasformazione degli zuccheri in  grasso e il suo deposito proprio nei punti più critici!

81114626def84b1d81bc76c2160a4505

4) SI ai cibi piccanti! Anche paprika e peperoncino favoriscono l’attivazione della termogenesi e la combustione del grasso, soprattutto di quello in eccesso, per cui preferiteli sicuramente al sale che invece aumenta la ritenzione idrica e la pelle a buccia d’arancia.

748d24644331409492511b6c38bef4fc

5) Non saltare gli spuntini…specie quelli grassi! Ebbene si, i grassi della categoria omega3 sono sempre consentiti, anche nel programma di purificazione. Per cui non devono mai mancare nella vostra dispensa olio d’oliva extravergine,noci,mandorle,pistacchi,semi di zucca.

727b2941f34a03b248a80d4a5d472d71

6) Presente all’appello è l’idratazione. Quindi bere, bere e ancora bere. Concedetevi tisane ed acque minerali preferibilmente diuretiche, purificanti e con un basso residuo fisso (<200 m/l) utili per eliminare il sodio in eccesso che invece richiama acqua nei tessuti provocando ritenzione idrica.

30ebb5dfe055d93608ccae15da910af8

7) SI al movimento!!! Ormai numerose ricerche internazionali confermano che l’attività fisica dà una svolta alla propria vita, aumentando il buon umore e la tonicità ma soprattutto riducendo il rischio di patologie anche gravi. DIFFIDATE DALLE DIETE SENZA SPORT ed iniziate la giornata con una bella corsetta leggera o con una camminata a passo veloce dopo di che concentrate la vostra attenzione principalmente sui movimenti a corpo libero per tonificare la muscolatura; questo vi consentirà di bruciare le calorie in eccesso molto più rapidamente. Date spazio a squat, affondi,piegamenti e addominali.In poco tempo vedrete il vostro corpo cambiare, provare per credere!

#stay tuned

Dr.ssa Ilaria Improta – Nutrizionista

R-Estate a Tavola nel Modo giusto! // Appuntamento con la nostra Nutrizionista!

Siamo assolutamente liete ed entusiaste di avere il privilegio di pubblicare su my HIPsteria i preziosi consigli della Dott.ssa Improta! Oggi lasciamo spazio a lei con questo suo nuovo post e facciamo tesoro dei suoi suggerimenti!

#withlove S/ & M_ // @Serena Lorusso – @Mariantonietta Corleto

______________________________

L’estate è finalmente arrivata e con essa anche la prova costume.
Con il caldo aumenta la stanchezza e la spossatezza ed il fabbisogno energetico diminuisce perchè il nostro corpo spende meno energia per mantenere la temperatura corporea. Per questo motivo, la prima regola fondamentale è non eccedere nelle abbuffate ma soprattutto idratarsi. Senza appesantirci, cerchiamo di preferire alimenti rinfrescanti ricchi di antiossidanti che ci daranno la giusta carica per combattere il caldo torrido. E allora la nostra dieta rinfrescante e a colori potrà essere cosi composta:

RISO E BULGUR: Cereali ricchi di vitamine e antiossidanti che ci daranno la giusta energia! Sostituiteli al pane e alla pasta.

bulgur-albicocche-uvetta_DSC0073_650

VERDURA: Detossificanti, digestive e mineralizzanti e che non devono mai mancare sulla nostra tavola ogn giorno sono i fagiolini, i pomodori, le zucchine, lattuga,i cetrioli e le rape rosse. Accompagnarle ad una buona spruzzata di limone e di olio extravergine di oliva sicuramente garantisce la giusta attività antinfiammatoria.

verdure

PESCE: Per chi è in vacanza al mare, del buon pesce fresco cotto alla griglia sarà il massimo, da evitare invece le carni rosse e la frittura perchè hanno una densità calorica troppo alta!

piatti-di-salmone-altri.jpg__1900x1200_q85_crop_subsampling-2_upscale

FRUTTA: Sicuramente non devono mancare le 5 porzioni al giorno di frutta e verdura! E perchè no, anche una porzione in più è sicuramente concessa, magari aggiungendo ad essa dello yogurt o dei semi di lino, zucca o girasole per fare il giusto carico di minerali! La frutta più idratante è sicuramente l’anguria con il 95% di acqua, l’ananas, pompelmo, il melone, pesche e i mirtilli per stimolare la circolazione. Per i più golosi consiglio gelati alla frutta fatti in casa o artigianali senza aggiunta di latte, ma fatti solo con frutta e ghiaccio!

Macedonia-di-frutta-ottimo-rimedio-contro-le-emorroidi

SUCCHI ABBRONZANTI: L’abbronzatura oltre a renderci tutti più belli sicuramente ci farà produrre tanta vitamina D! Per questo consiglio di preparare dei succhi naturali con carote, melone, mango, pesche e albicocche. Rinfrescateli con un cubetto di ghiaccio ed il gioco è fatto!

centrifugato-di-carote-e-mele-foto

ACQUA: Le ragioni per cui bere l’acqua quotidianamente sono tantissime, in estate si suda di più per questo è fondamentale idratarsi e mantenersi vitali! Bevete almeno 2litri di acqua naturale al giorno e ad essa aggiungete sempre integratori di magnesio e potassio senza aggiunta di zucchero! Per dargli un gusto diverso vi consiglio di aggiungere del lime, cetrioli o pezzi di frutta.

acqua-detox

Buone vacanze a tutti… ci ritroveremo a settembre con i consigli giusti per chi invece in vacanza ha esagerato!

#stay tuned

Dr.ssa Ilaria Improta – Nutrizionista

 

 

 

“FRUTTA SECCA: ELISIR DI LUNGA VITA” // Appuntamento con la nostra nutrizionista!

Siamo assolutamente liete ed entusiaste di avere il privilegio di pubblicare su my HIPsteria i preziosi consigli della Dott.ssa Improta! Oggi lasciamo spazio a lei con questo suo nuovo post e facciamo tesoro dei suoi suggerimenti!
#withlove
S/ & M_
@Serena Lorusso – @Mariantonietta Corleto


Ciao a tutti e ben ritrovati!
Come anticipato un pò di tempo fa oggi vi parlerò di un elisir di lunga vita: la frutta secca.

Perché elisir di lunga vita? Ebbene è stato ormai ampliamente dimostrato come la frutta secca ci permette di godere dei benefici salutari in diversi contesti patologici e fisiologici: diabete, ipercolesterolemia, gravidanza, malattie cardiovascolari possono tutte godere delle proprietà esilaranti di questi prodotti che la natura generosamente ci concede. I benefici della frutta secca sono innumerevoli, eppure la si consuma quasi soltanto nel periodo natalizio. Perchè? Molti credono che contenga elevate calorie che possono portare ad un aumento di peso ma ormai il consumo di frutta secca non è associato ad un maggiore rischio di obesità neanche a lungo termine. Uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine ha dimostrato che inserire nella nostra dieta giornaliera una moderata quantità di nocciole, mandorle, noci o pistacchi allunga la vita riducendo del 29% il rischio di malattie cardiovascolari e dell’11% il rischio di tumore; fa diminuire il colesterolo totale e quello LDL ed aumenta invece l’HDL, il cosiddetto colesterolo buono. Allora perché rinunciarvi?

Vediamo insieme la frutta secca che non dovrebbe mai mancare nelle vostre colazioni, nei vostri snack e perché no anche nei vostri aperitivi:

// Anacardi

Contengono un’elevata quantità di acidi grassi monoinsaturi, acido folico, vitamine B1 e B2, e minerali quali zinco, rame e selenio, che contribuiscono a proteggere le cellule dal danno ossidativo. Quanti mangiarne: 30 g che equivalgono a 20 anacardi.

Quante calorie: 163,59kcal per porzione; 574kcal per 100 g

Noci (del Brasile, di Macadamia…) //

Le noci, che sono ormai considerate da diversi esperti della salute un “superfood”, sono un’ottima fonte di proteine in grado di tenere a bada i morsi della fame e le fibre presenti favoriscono anche una migliore digestione. Sono salutari per il cuore. Contengono buone quantità di acidi grassi polinsaturi, sia omega 6 che omega 3. Questi acidi grassi, assunti in corretta quantità, hanno un effetto preventivo sul rischio cardiovascolare. Le noci sono fonte di ferro, che contribuisce alla normale funzione cognitiva ed alla normale formazione dei globuli rossi. È scientificamente dimostrato che le noci contribuiscono al miglioramento dell’elasticità dei vasi sanguigni quando l’assunzione giornaliera è almeno 30 g. Ottimi anche in gravidanza per la buona formazione cerebrale del feto. Quante mangiarne: 30 g che equivalgono a 5 noci.
Quante calorie: 186,3kcal per porzione; 654kcal per 100 g


// Nocciole

Contengono acidi grassi insaturi omega 3 ed omega 6. Hanno un alto contenuto di vitamina E, che contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo, e sono fonte di diverse vitamine e minerali. In particolare l’acido folico e la vitamina B6, che contribuisce al normale metabolismo energetico ed al normale funzionamento del sistema nervoso e del sistema immunitario. Il consumo di 30g al giorno di nocciole fornisce il 90% della dose giornaliera raccomandata di acido folico, particolarmente importante per la salute della donna in gravidanza. Quante mangiarne: 30 g che equivalgono a 26 nocciole. Quante calorie: 178,98kcal per porzione; 628kcal per 100 g.


Mandorle //

Le mandorle sono fonte di vitamina B2, che contribuisce al mantenimento di una pelle normale, ed alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamento, e di magnesio, che contribuisce alla normale funzione muscolare. Contengono anche buone quantità di fibre e vitamina E: una porzione di mandorle di 30 g fornisce il 50% della dose giornaliera raccomandata di questa vitamina. Mentre il loro contenuto di sodio è molto basso– Sportivi ed ipertesi sono i target principali di questi eccezionali frutti secchi! Quante mangiarne: 30 g che equivalgono a 23 mandorle .
Quante calorie: 163,8kcal a porzione (30 g); 575kcal per 100g 
// Pistacchi

Anche nei pistacchi il contenuto di sodio è molto basso mentre sono presenti buone quantità di altri minerali quali il rame, che contribuisce alla normale pigmentazione dei capelli e alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo, ed il magnesio, che contribuisce alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamento ed alla normale funzione psicologica. Sono inoltre un’eccellente fonte di proteine vegetali, ad alto contenuto di arginina. Per tutte queste proprietà vi consiglio di preferirle alle noccioline americane durante gli aperitivi! Quanti mangiarne: 30 g che equivalgono a 25 pistacchi.
Quante calorie: 161,5kcal per porzione; 567kcal per 100 g


Castagne //

Hanno un grande valore nutrizionale: oltre agli amidacei contiene anche buone quantità di proteine e lipidi. Buona la quantità di sali minerali (potassio, fosforo, zolfo, magnesio, calcio, ferro) e vitamine, soprattutto B1, B2 e PP. Quanti mangiarne: 30 g che equivalgono a 15 pistacchi.
Quante calorie: 91 kcal per porzione; 300 kcal per 100 g

Nella vostra dieta quotidiana inserite sempre dei sacchettini da portare in ufficio e da consumare nei momenti di pausa. Ma noci o mandorle si possono aggiungere nello yogurt con la frutta fresca, a colazione o a merenda. Per restare sempre in forma vi aspetto con il prossimo articolo su le strategie detossificanti da adottare in vista della prova costume! #staytuned

A presto
Dott.ssa Ilaria Improta

2


Keep following Ilaria Improta on her FB Page! 

“ L’ OLIO D’OLIVA: un antiossidante naturale” // Appuntamento con la nostra nutrizionista!

Noi siamo assolutamente liete ed entusiaste di avere il privilegio di pubblicare su my HIPsteria i preziosi consigli della Dott.ssa Impronta! Oggi lasciamo spazio a lei con questo suo nuovo post e facciamo tesoro dei suoi suggerimenti! #withlove S/ & M_


Nell’ultimo articolo “Dieta Mediterranea:lifestyle”  si è fatto riferimento ad un prezioso alimento funzionale: l’olio d’oliva. Numerosi studi hanno confermato i benefici che questo olio può apportare, in particolare sulla prevenzione e sul controllo delle malattie cardiovascolari, sulla riduzione dello stress ossidativo, dei picchi glicemici e dei markers infiammatori. La quasi totalità della produzione mondiale si concentra nell’area del Mediterraneo con il 72% localizzato nella Unione europea ed il 25% nei paesi del nord Africa e del Medio Oriente; la restante quota, di circa il 3%, è realizzata nelle aree di nuova olivicoltura, in maniera particolare Australia, Cile e Argentina. La salubrità e preferibilità dell’olio extravergine di oliva sono generalmente riconosciute non solo da medici e nutrizionisti, ma dalle stesse abitudini alimentari degli italiani, forti consumatori di tale prodotto e primo mercato mondiale. Anche Olga Teksheva, una giovane stilista e giornalista di alta moda, ha tradotto la creazione di illustrazioni di alta moda ispirate proprio ad alcune bottiglie d’olio. Le creazioni artistiche ispirate al mondo dell’olio extra vergine di oliva  sono realizzate con tecniche diverse che uniscono disegno, ricamo e collage con pezzi di carta artigianale giapponese.

Tra le molte proprietà dell’extravergine di oliva vi è sicuramente quella di proteggere le nostre arterie. Livelli elevati di colesterolo LDL, chiamato anche “cattivo”, sono infatti una causa della formazione delle placche aterosclerotiche, restrigimenti di vene ed arterie che alla lunga possono causare infarti ed ictus. Con l’extravergine d’oliva i livelli di colesterolo cattivo si abbassano. L’extravergine inoltre è una miniera di antiossidanti tra cui la vitamina E o  tocoferolo e diversi composti fenolici, molecole che difendono il nostro corpo dall’invecchiamento precoce contro i radicali liberi, responsabili principali dei danni cellulari tipici dell’età.  Su Diabetes Care, la più importante rivista scientifica americana sul diabete, alcuni ricercatori napoletani dell’Università Federico II hanno pubblicato i risultati di uno studio sugli effetti dell’olio extravergine di oliva sulla glicemia, dimostrando che condire le pietanze con olio extravergine d’oliva riduce sensibilmente il picco glicemico dopo il pasto.  Ulteriormente sembrerebbe anche essere in grado di ridurre le secrezioni gastriche e disintossicare il fegato. E’ importante ricordare che nonostante abbia le caratteristiche di un vero e proprio farmaco, un eccessivo consumo non fa abbassare il colesterolo ma, al contrario, lo innalza! Per questo , il consiglio è quello di preferirlo a crudo e di non esagerare con le quantità. In più, per la sua alta percentuale di acido oleico, ha un elevato punto di fumo ed è stabile alle alte temperature: un mix ideale tra resistenza al calore e contenuto di antiossidanti che lo rende ottimo anche per la cottura. Voglio ricordare che un vero olio extravergine d’oliva deve possedere delle caratteristiche organolettiche ben precise: colore, odore, consistenza e tasso di acidità inferiore allo 0,8% e inoltre va venduto in bottiglie di vetro e ad un costo almeno di 6€/l e meglio se made in Italy. Occhio all’ etichetta!

Nel prossimo articolo vi parlerò invece dei benefici della frutta secca!

#staytuned

Dott.ssa Ilaria Improta

Per molto altro ancora continuate a seguirmi sulla mia pagina FB > Dott.ssa Ilaria Improta


We are very pleased and excited to have the privilege to publish on myHIPsteria the precious advices of Dr. Ilaria Improta! Today we leave room for her in his new post, and we keep following all the suggestions given! #withlove S/ & M_

In the last article “Mediterranean Diet: lifestyle” a reference was made to a valuable functional food: olive oil. A great number of studies have confirmed the benefits that this oil can take, particularly on the prevention and control of cardiovascular diseases, reduction of oxidative stress, and inflammatory markers in blood glucose peaks. Almost all of the world’s production is concentrated in the Mediterranean with 72% located in the European Union and 25% in the countries of North Africa and the Middle East; The remainder, about 3%, is made in the new olive-growing areas, in particular in Australia, Chile and Argentina. Healthiness and preferability extra virgin olive oil are generally recognized not only by doctors and nutritionists, but by the same eating habits of Italians,  users of that product and the largest market on Earth. Even Teksheva Olga, a young fashion designer and high fashion journalist, has translated the creation of high-fashion illustrations inspired by just a few bottles of olive oil. The artistic creations inspired by the extra-virgin olive oil are made with different techniques that combine design, embroidery and collage with pieces of Japanese paper craft.

Among the many properties of extra vergin olive oil, there’s certainly the one to protect our arteries. Elevated levels of LDL cholesterol, also called “bad”, are a true cause of formation of atherosclerotic plaques, constriction of veins and arteries which can cause heart attacks and stroke. With extra virgin olive oil, bad cholesterol levels drop. The olive oil is also a mine of antioxidants including vitamin E, or tocopherol, and various phenolic compounds, molecules that defend our body from premature aging against free radicals, the main responsible of the typical age of cellular damage. Diabetes Care, the most important American scientific journal Diabetes, some Neapolitans researchers at the University Federico II published the results of a study on the effects of extra virgin olive oil on blood sugar, proving that the food seasoning with extra virgin olive oil significantly reduces the glycemic peak after the meal. Additionally it would seem also to be able to reduce gastric secretions and detoxifies the liver. It’s important to remember that although it has the characteristics of a real drug, excessive consumption does not lower cholesterol but, on the contrary, raises it! For this, the advice is to prefer it raw and do not overdo the quantity. In addition, for its high percentage of oleic acid, it has a high smoke point and is stable at high temperatures: an ideal mix between heat resistance and antioxidant content which makes it excellent also for cooking. I want to remember that a true extra virgin olive oil must have very specific organoleptic characteristics: color, smell, texture and acidity level of less than 0.8% and is also sold in glass bottles and at a cost of at least € 6/l , better if it’s made in Italy. Eye to label!

In the next article I will talk about nuts benefits!
#staytuned

Dott.ssa Ilaria Improta

For more information, keep followign Ilaria Improta on her FB’s page > Dott.ssa Ilaria Improta