” Dieta Mediterranea_LIFESTYLE” // Appuntamento con la nostra nutrizionista!

Buon Martedì a tutti! Pronti per una nuova giornata? Dato che negli ultimi due giorni abbiamo sicuramente esagerato, oggi abbiamo voluto fortemente la nostra Dott.ssa Ilaria per parlarci di un’alimentazione sana, corretta e uno stile di vita sano ed equilibrato: la dieta Mediterranea!
Mi raccomando, restate sintonizzati su questa “frequenza”! #staytuned
Un bacione, vostre S/ & M_  😉


In riferimento al secondo articolo di questa rubrica, oggi vi parlerò di DIETA MEDITERRANEA. Molti di voi sicuramente avranno sentito parlare di questa dieta, addirittura anche la designer Emily Crane, ha provato a realizzare abiti e accessori utilizzando gli alimenti tipici della dieta mediterranea.

emilycrane

Riconosciuta a livello mondiale dall’Unesco (United Nations Educational Scientific and Cultural Organization) come patrimonio dell’Umanità, la dieta mediterranea è una vera e propria bellezza da tutelare e onorare. Una decisione dal profondo valore culturale e nutrizionale i cui alimenti o meglio “alimenti funzionali” sono di estrema importanza per la salute. Ma come nasce la Dieta Mediterranea? Il fautore è stato Ancel Keys fisiologo dell’Università del Minnesota e primo biologo nutrizionista della storia il quale ipotizzò nel 1950 che le abitudini alimentari potessero avere un certo impatto sulla salute ed in particolare sull’insorgenza di malattie cardiovascolari. La sua ipotesi venne confermata circa 20 anni dopo attraverso il Seven Countries Study in cui dimostrò, arruolando popolazioni di sette paesi (Finlandia, USA, Olanda, Italia, Croazia, Grecia, Giappone , Jugoslavia) che le abitudini alimentari di alcune aree del bacino mediterraneo avessero un impatto favorevole sull’incidenza e la mortalità per malattie cardiovascolari. Ma quali erano queste abitudini? Sicuramente il consumo limitato di carne e preponderante di  pesce (soprattutto azzurro), frutta e verdura (che conferiscono il corretto apporto di sali minerali, vitamine e fibra) cereali (preferibilmente integrali), olio extra vergine d’oliva, legumi e frutta secca. In termini quantitativi un aiuto ci viene fornito dalla piramide alimentare, un modello nutrizionale per descrivere meglio le regole alimentari, la cui base è occupata dagli alimenti che privilegiano le nostre scelte (cereali, carni, latticini, frutta e verdura) mentre la punta è rappresentata da quelli che andrebbero assunti in quantità minori (grassi. carni conservate, dolci, sale) .

piramide_alimentare_alimentazione-bambini-coop
Oggi la dieta mediterranea è una vera e propria prevenzione contro le malattie cardiovascolari, tumori, diabete, obesità ed è fatta anche di competenze legate all’agricoltura e a scelte etiche e responsabili di allevamento, alla tipologia e alla scelta della pesca, al rispetto della stagionalità, alla preparazione del cibo e dei condimenti ma anche di regole, che fanno parte della buona vita incentrate sulla distribuzione dei pasti principali in 3 momenti della giornata: colazione, pranzo e cena susseguite da sani spuntini a base di frutta o di verdura, che non vanno mai saltati. Dunque una vera e propria filosofia di vita attraverso cultura, storia e tradizione e a noi il compito di rispettare queste antiche e sane tradizioni mediterranee. Non è mai troppo tardi per cambiare le proprie abitudini in virtù di una vita sana ed equilibrata. Perché mangiare sano significa vivere meglio! Vi aspetto con il prossimo articolo sui benefici dell’olio d’oliva.
Dott.ssa Ilaria Improta

Per molto altro ancora continuate a seguirmi sulla mia pagina FB: Dott.ssa Ilaria Improta


Happy Tuesday to everyone! Are you ready for a new day? After two long days of exaggeration, today we really wanted our Doctor Ilaria to tell us about healthy nutrition and healthy and balanced lifestyle: the Mediterranean diet!
Please, #staytuned on this “frequency”! Kisses, yours S/ & M_

 Following the second article of this feature, today I’ll talk about the MEDITERRANEAN DIET. Many of you will certainly have heard about it, even also the designer Emily Crane, who has tried to make clothes and accessories using the typical foods of the Mediterranean diet.

Globally recognized by UNESCO (United Nations Educational Scientific and Cultural Organization) as part of the World Heritage, the Mediterranean diet is a real beauty to preserve and honor. A decision from the deep cultural and nutritional values whose food or rather “functional foods” are extremely important to our health. When do we start to talk abot the Mediterranean Diet? The proponent was the physiologist Ancel Keys from the University of Minnesota, who was the first biologist and nutritionist in history and who in 1950 suggested that eating habits could have some impact on health and particularly on the onset of cardiovascular diseases. His hypothesis was confirmed 20 years later through the Seven Countries Study where he pointed out, enlisting people from seven different countries (Finland, USA, Holland, Italy, Croatia, Greece, Japan, Yugoslavia) that the eating habits of some areas of the Mediterranean basin had a favorable impact on the incidence and mortality of cardiovascular diseases. What were these habits? Sure, the limited consumption of meat and predominant consumption of fish (especially oily fish), fruits and vegetables (which give the right amount of minerals, vitamins and fiber) cereals (preferably wholegrain), extra virgin olive oil, legumes and nuts. In quantitative terms, aid is provided by the food pyramid, a nutritional model to better describe the dietary laws, the base of which is occupied by foods that favor our choices (cereals, meat, dairy products, fruits and vegetables) while the tip is represented by those that should be taken in smaller quantities (fats, preserved meats, sweets, salt). Today the Mediterranean diet is a real prevention against cardiovascular diseases, cancer, diabetes, obesity and it is also made of skills related to the agriculture and ethical choices and breeding managers, to the type and choice of fishing, to the respect for seasonality , to the preparation of food and condiments but also of rules, which are part of the healthy life focused on the main meals distribution in 3 times of the day: breakfast, lunch and dinner followed by healthy fruit-based snacks or vegetables, which haven’t to be skipped. So a real philosophy of life through culture, history and tradition and it’s our task in order to respect these old and healthy Mediterranean traditions. It’s never too late to change your habits on the basis of a healthy and balanced lifestyle. Because healthy eating means to live better! I’m waiting for the next article on the benefits of olive oil.
Dott.ssa Ilaria Improta

For details and other articles, follow me on my FB Page: Dott.ssa Ilaria Improta

Annunci

11 thoughts on “” Dieta Mediterranea_LIFESTYLE” // Appuntamento con la nostra nutrizionista!

  1. Pingback: “ L’ OLIO D’OLIVA: un antiossidante naturale” // Appuntamento con la nostra nutrizionista! | myHipsteria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...